+39 0142 41.77.07

alis009005@istruzione.it

alis009005@istruzione.it

+39 0142 41.77.07

alis009005@istruzione.it

alis009005@pec.istruzione.it

Giornata Europea dei Parchi

Il 24 maggio si festeggia la Giornata Europea dei Parchi per ricordare il giorno in cui, venne istituito in Svezia il primo parco europeo, nel 1909.

Questa mattina, nei pressi dell’area Oltreverde sulla riva sinistra del fiume Po, Eleonora e Nicole , delle 1B Classico, hanno partecipato al monitoraggio delle farfalle con i bravissimi bambini della scuola primaria XXV Aprile e con alcuni studenti dell’I.S. Sobrero.

Perché monitorare le farfalle?

Monitorare le farfalle è un modo per valutare i cambiamenti ambientali, lo stato di salute degli habitat e la biodiversità. La loro presenza infatti è condizionata da vari fattori, dalle modifiche della destinazione d’uso del suolo, alle immissioni di inquinanti, all’introduzione di specie animali e vegetali esotiche e ai cambiamenti climatici.

L’Italia dal 2019 partecipa al progetto europeo BMS ossia Butterfly Monitoring Scheme, progetto che ha lo scopo di monitorare l’andamento e lo stato di salute delle farfalle al fine di stabilire appropriate strategie di conservazione.

Le farfalle vengono contate e identificate seguendo un metodo condiviso in tutta Europa. Il conteggio a vista delle farfalle viene fatto con cadenza regolare, lungo percorsi fissi detti transetti, da marzo a ottobre e tutti i dati raccolti da esperti e da volontari vengono poi condivisi su una piattaforma comune.  

Grazie al Parco del Po, al guardiaparco Matteo e alla volontaria Roberta

Giornata Europea dei Parchi

Il 24 maggio si festeggia la Giornata Europea dei Parchi per ricordare il giorno in cui, venne istituito in Svezia il primo parco europeo, nel 1909.

Questa mattina, nei pressi dell’area Oltreverde sulla riva sinistra del fiume Po, Eleonora e Nicole , delle 1b classico, hanno partecipato al monitoraggio delle farfalle con i bravissimi bambini della scuola primaria XXV Aprile e con alcuni studenti dell’I.S. Sobrero.

Perché monitorare le farfalle?

Monitorare le farfalle è un modo per valutare i cambiamenti ambientali, lo stato di salute degli habitat e la biodiversità. La loro presenza infatti è condizionata da vari fattori, dalle modifiche della destinazione d’uso del suolo, alle immissioni di inquinanti, all’introduzione di specie animali e vegetali esotiche e ai cambiamenti climatici.

L’Italia dal 2019 partecipa al progetto europeo BMS ossia Butterfly Monitoring Scheme, progetto che ha lo scopo di monitorare l’andamento e lo stato di salute delle farfalle al fine di stabilire appropriate strategie di conservazione.

Le farfalle vengono contate e identificate seguendo un metodo condiviso in tutta Europa. Il conteggio a vista delle farfalle viene fatto con cadenza regolare, lungo percorsi fissi detti transetti, da marzo a ottobre e tutti i dati raccolti da esperti e da volontari vengono poi condivisi su una piattaforma comune.  

Grazie al Parco del Po, al guardiaparco Matteo e alla volontaria Roberta

Visite (90)

Altri post
homepage
Roberto Scanzo

De Andrè come antidoto alla guerra

Silvana Mossano e Sergio Salvi venerdì 13 aprile 2018 (AM “Casalegno”, piazza Castello) parleranno di canzoni e parole ispirate a “La Buona Novella” di Fabrizio

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

Verso il certamen per Reale

Un laboratorio grafico e uno spettacolo per il certamen intitolato a Giovanni Reale Sei ragazzi dell’istituto, sotto la guida di Max Ramezzana, hanno interpretato temi

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

Guidorizzi al “Balbo”

9 marzo 2018, ore  11:00-13-:00 [st_gallery gallery=”20058,20059,20060,20061,20062,20063″ size=”thumbnail” columns=”6″ lightbox=”yes”] Prima conferenza del Quarto Certamen Giovanni Reale quest’anno dedicato a “La guerra e Classici” ieri

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

L’ “Aula amianto” a Bonn

L’Amministrazione Comunale, l’Associazione AFEVA e La Rete Scuole insieme sono stai invitati a partecipare, con 3 persone, alla sessione pomeridiana del 21 febbraio dell’incontro plenario

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

Intitolazione a Reale

L’Istituto Superiore Balbo esprime vivo compiacimento per la decisione della Giunta di Casale  Monferrato di dedicare il Salone del Senato della Biblioteca Civica Canna a

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

Web reputation al SIIA

Nella serata di lunedì 18 dicembre, presso la classe quinta del SIIA, si è tenuto il primo interessante incontro, curato dalla start up di Casale

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

Mostra “Russia 1917”

[st_gallery gallery=”18988,18989,18990,18991,18992,18993,18994,18995,18996,18997″ size=”thumbnail” columns=”4″ lightbox=”yes”] [st_gallery gallery=”” size=”thumbnail” columns=”3″ lightbox=”yes”] Russia 1917: non un salto nel passato ma una vicenda ancora attuale Inaugurata al ‘Balbo’

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

Una riflessione sull’inizio

di Alessandro D’Avenia “La scuola da troppo tempo è diventata un ambiente…in cui la burocrazia si è progressivamente impadronita degli spazi e del tempo da

Leggi
homepage
Roberto Scanzo

Premiazione Concorso storia comtemporanea

Viviana Acampora, Elena Ferrero, Davide Fontana, Alice Girino e Letizia Vivino della II B CLASSICO, con la prof.ssa Piercarla Borio, premiati come vincitori (primi assoluti)

Leggi

Condividi

Translate »