Premiazione concorso “San Vincenzo”

Premiazione concorso “San Vincenzo”

San Vincenzo: i premiati del concorso “Se salviamo l’ambiente, salviamo l’umanità”

Concorso Borse di Studio delle Conferenze di San Vincenzo

“ SE SALVIAMO L’AMBIENTE SALVIAMO L’UMANITA’ ”

Nell’aula magna Don Milani dell’Istituto Lanza, alla presenza dei vincitori ed in collegamento meet con le loro classi, sabato 5 giugno si è svolta la cerimonia di consegna delle Borse di Studio messe in palio dall’ Associazione delle Conferenze di San Vincenzo di Casale Monferrato.

Questo Concorso scolastico, che coinvolge tutti gli studenti degli Istituti Superiori della città, è giunto quest’anno alla 25° edizione. Il tema proposto all’attenta riflessione degli studenti è stato: “Se salviamo l’ambiente, salviamo l’umanità”.

Per il nostro Istituto hanno vinto il Concorso quattro alunni:

 Daysy Nervo della classe 5 A del Liceo Scientifico (1° premio per il Balbo/Palli) e

 Maria Anita Acca della classe 3C (1° premio per il Lanza)

Martina Iacobellis della classe 3C (2° premio per il Lanza)

Luca Ghiotto della classe 1A del Liceo Classico.

Il legame profondo tra uomo e natura si celebrava proprio sabato 5 giugno, Giornata Mondiale dell’Ambiente, istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per prendere consapevolezza delle problematiche ambientali.

Il report pubblicato recentemente dall’UNEP (Il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) delinea tre emergenze planetarie: l’emergenza climatica, l’emergenza della biodiversità e l’emergenza inquinamento. Queste crisi che stiamo attraversando minacciano il futuro del pianeta e il futuro dell’umanità: si tratta di gravi problemi, che  non sono affare di pochi, ma coinvolgono tutti, a tutti i livelli.

La Presidente delle Conferenze casalesi, Giulia Baviera, ha affermato: “Ci siamo chiesti come possiamo agire, come possiamo intervenire noi,  singoli e comunità per proteggere la nostra casa comune? Questo interrogativo l’abbiamo posto anche a voi, come giovani, come studenti, come cittadini”.

Al concorso hanno partecipato 149 studenti degli Istituti Balbo, Lanza, Leardi, Sobrero.

Ecco una breve presentazione dei lavori degli studenti del Lanza:

  • Seconda classificata: Iacobellis Martina (3C Liceo di Scienze Umane)

Ognuno di noi è come un pezzo degli scacchi, che muovendosi sulla scacchiera collabora con gli altri per guadagnare la vittoria. Pezzi diversi con compiti diversi, uniti per un solo obiettivo. Così anche noi: solo proteggendo con le nostre azioni la nostra casa comune possiamo vincere la partita.

  • Prima classificata: Acca Maria Anita (3C Liceo di Scienze Umane)

Cosa ci ha insegnato l’emergenza sanitaria scoppiata ormai più di un anno fa e ancora in corso? Cosa ha a che fare con l’ambiente? Tutto è connesso. Ce lo racconta Maria Anita nel suo elaborato.

Passiamo agli studenti del Balbo (classico e scientifico).

  • Secondo classificato: Ghiotto Luca – 1A Liceo Classico

Ecco il punto di vista di tre ragazzi, che raccontano uno spaccato della loro quotidianità e dei problemi ambientali che incontrano nei tre luoghi diversi del mondo dove vivono. Giovani protagonisti del cambiamento, sempre più impegnati, come Greta Thunberg, nella lotta contro il riscaldamento globale.

  • Prima classificata: Nervo Daysy – 5A Liceo Scientifico

Una lettera alla madre Terra con una importante riflessione sull’ecologia integrale proposta da Papa Francesco.

 

La cerimonia si è svolta sabato scorso nell’aula magna del Lanza: consegnate otto borse di studio ai giovani che hanno svolto il tema migliore in maniera brillante e critica

(Nella foto: i premiati del concorso scolastico organizzato dalla Società San Vincenzo. Manca la studentessa Martina Iacobellis assente per malattia)

Sabato 5 giugno, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per prendere consapevolezza delle problematiche ambientali, l’associazione di volontariato Società di San Vincenzo de Paoli ha premiato i vincitori del XXV Concorso scolastico “Se salviamo l’ambiente, salviamo l’umanità”.

Il report pubblicato dall’Unep (Il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) delinea tre emergenze planetarie: l’emergenza climatica, l’emergenza della biodiversità e l’emergenza inquinamento.

“Queste crisi che stiamo attraversando – spiegano dalla Società di San Vincenzo – minacciano il futuro del pianeta e il futuro dell’umanità. Questi gravi problemi non sono affare di pochi ma coinvolgono tutti, a tutti i livelli. Negli ultimi anni, in tv, sui social media, all’interno dei dibattiti politici, associativi, ecclesiali è un argomento molto discusso. L’ambiente con le sue problematiche è al centro dell’attenzione di molti. Ci è sembrato importante, allora, metterlo al centro anche della nostra riflessione. Ci siamo chiesti: Come possiamo agire, come possiamo intervenire noi, come singoli e come comunità per proteggere la nostra casa comune?”

“Questo interrogativo l’abbiamo posto anche ai giovani che hanno partecipato con serietà e impegno scegliendo tipologie testuali differenti: il testo argomentativo, il testo poetico e quello espressivo-emotivo ma c’è anche chi ha voluto presentare il suo lavoro in modo più accattivante con le slides”.

L’evento si è tenuto nell’aula magna Don Milani dell’Istituto Lanza, dove il Dirigente Scolastico Riccardo Calvo, ha dato il benvenuto alla platea presente e alle classi in collegamento, e ha ricordato figure importanti come monsignor Germano Zaccheo e il preside Gianni Abbate per molti anni sostenitori del concorso.

Sono state poi consegnate dalla presidente Giulia Baviera le 8 borse di studio agli studenti che hanno svolto il tema migliore in maniera brillante e critica, dimostrando preparazione e sensibilizzazione.

I premiati sono stati:

per l’Istituto Lanza – 1° classificata: Maria Anita Acca (3C Liceo Scienze Umane),2° classificata Martina Iacobellis (3C Liceo Scienze Umane);

per il Balbo – 1° classificata Daysy Nervo (5A Liceo Scientifico),2° classificato Luca Ghiotto (1° Liceo Classico);

per il Leardi – 1° classificata Marta Musso (3B Turistico),2° classificata Alice Di Camillo (4A Turistico);

per il Sobrero – 1° classificata Camilla Secco (5° Liceo Sportivo),2° classificata Vittoria Rizzetto (5B Liceo delle Scienze applicate).

“Dai giovani – concludono dalla Società di San Vincenzo – che hanno letto i loro elaborati si è alzato forte l’appello a invertire la rotta. Se vogliamo salvare il nostro pianeta e assicurare un avvenire sereno a noi e alle generazioni future, dobbiamo subito darci da fare, cambiando gli stili di vita, recuperando il legame con la natura, diventando più responsabili. Non c’è più tempo! Dobbiamo attivarci!”

“Al termine della cerimonia, abbiamo affidato un piccolo impegno ai ragazzi consegnando loro un vasetto e dei semi. Seminare e prendersi cura della piantina che nascerà: un piccola azione per proteggere il mondo!”

“Noi volontari delle Conferenze di San Vincenzo, da sempre al fianco delle scuole per affrontare la sfida educativa, desideriamo ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato per la buona riuscita dell’iniziativa e auspichiamo in un proficuo prosieguo”.

[da CASALENEWS]

È giunto alla XXV edizione il concorso scolastico per l’assegnazione delle borse di studio dal valore complessivo di 1.200 euro, promosso dalla Società di San Vincenzo de Paoli – Consiglio Centrale di Casale Monferrato e rivolto agli studenti delle scuole secondarie di II grado.

Il tema di quest’anno ‘Se salviamo l’ambiente, salviamo l’umanità’ è ripreso dal messaggio lanciato a livello nazionale dall’associazione che invita a riflettere sul problema dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici e desidera promuovere azioni che mirino a creare e a diffondere la cultura del rispetto dell’ambiente. Una sfida globale senza età e senza confini per proteggere la nostra casa comune.

La commissione ha raccolto ed esaminato 149 elaborati (numero di partecipanti in crescita, il doppio rispetto all’anno scorso) provenienti da Balbo, Lanza, Leardi e Sobrero.

La premiazione si svolgerà sabato 5 giugno alle ore 10:00 nell’Aula Magna Don Milani dell’Istituto Lanza, in presenza per i vincitori del primo e secondo premio, in videoconferenza per le classi dei vincitori.

La presidente Giulia Baviera, unitamente ai volontari, ringrazia i Dirigenti Scolastici, i docenti e i membri della commissione per la grande disponibilità e la fattiva collaborazione. 

Visite (93)

Back to Top
Translate »