Per le vittime delle mafie

La XXVI giornata in memoria delle vittime innocenti di mafia a Casale Monferrato ha avuto luogo il 20 marzo 2021 al Parco Eternot. Tra gli invitati alla commemorazione statica, secondo le norme anti-covid, figurano il Sindaco Federico Riboldi, Paolo Secco, Alberto Drera, Luca Gianola, le associazioni Legambiente, ANPI, Mongolfiera e alcuni studenti in rappresentanza degli Istituti Superiori “C.Balbo” e “Leardi”.

La lettura dei nomi delle vittime innocenti di mafia ha costituito un momento di riflessione e approfondimento per gli invitati, perché tenere a mente il ricordo è fondamentale per far sì che non si verifichino più atrocità simili.

Le studentesse Caterina Bagna e Melissa Pozzi, referente del nascente Presidio Scolastico di Libera a Casale Monferrato, hanno partecipato attivamente all’organizzazione dell’evento per sensibilizzare ulteriormente i giovani in questa campagna a favore della legalità. Purtroppo quest’anno non è stato possibile svolgere la consueta celebrazione a Palermo, ma la lettura delle vittime si è svolta ugualmente con un contributo personale da parte di ogni partecipante. I pochi invitati hanno costituito una rappresentanza per tutti i cittadini di Casale Monferrato che non hanno potuto prendere parte alla commemorazione.

“A ricordare e riveder le stelle” è lo slogan della ventiseiesima giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, che porta con sé un forte messaggio di speranza. Il ricordo richiama nel cuore coloro che hanno perso la vita per mano mafiosa ed è direttamente collegato alla memoria, che ci dà la possibilità di interrogarci sul passato. ‘Riveder le stelle’ cita invece l’ultimo verso dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, che viene ripreso nel settecentesimo anniversario dalla sua morte. Citando il sommo poeta “E quindi uscimmo a riveder le stelle” alla fine del viaggio nell’inferno, possiamo riscontrare un’analogia con il nostro desiderio di vedere al più presto la fine di questo periodo così difficile e complesso. Il desiderio di ‘riveder le stelle’ e di uscire dall’inferno della pandemia, dopo un anno di isolamento e distanziamento, è un desiderio forte tra tutti i cittadini.

In quest’ottica è possibile affiancare le stelle alle persone che ogni giorno si battono per la giustizia sociale e la legalità democratica, a cui dobbiamo quotidianamente volgere il nostro sguardo.

21 marzo 2021: XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

 “Siate il cambiamento che vogliamo. Solo così sconfiggeremo le mafie” – Don Luigi Ciotti

Il 21 marzo, come ogni anno, si svolgerà in tutta Italia, in occasione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, la lettura dei nomi delle vittime di mafia. L’evento sarà statico e riservato a pochi invitati secondo le norme anti-covid. A Casale Monferrato la manifestazione avrà luogo il 20 marzo al Parco Eternot alle 10:30. Presenzieranno: il Dirigente Scolastico insieme alle rappresentanti di Libera, Pozzi Melissa e Bagna Caterina, accompagnate dai rappresentanti di Istituto.

 

 

Le classi potranno idealmente partecipare alla celebrazione in contemporanea con tutto il Paese, visualizzando un breve video che sarà caricato sul sito della scuola. Il contenuto prevede la lettura di alcuni nomi di vittime, a cura del Laboratorio Teatrale di Maria Paola Casorelli.

Si ricorda che, per dare maggiore significato alla lettura dei nomi, i docenti in cattedra della terza ora sono chiamati a far riflettere gli studenti con approfondimenti e testimonianze particolari dei familiari delle vittime innocenti delle mafie. Insieme possiamo costruire una memoria comune a partire dalle storie di quelle vittime. Da sempre Libera pone al centro della riflessione collettiva la vittima come persona e il diritto fondamentale e primario alla verità, che appartiene alla persona vittima, ai familiari della stessa, ma anche a noi tutti.

 

quando don Ciotti venne al “Lanza”

Visite (62)