Giornata della lingua greca

Il greco antico resiste ancora oggi e ci regala delle massime senza tempo

Anche al Balbo si celebra la Giornata Mondiale della Lingua Greca

“Per tutti, questa lingua nasconde modi di dire che vi faranno sentire a casa, permettendovi di esprimere parole o concetti ai quali pensate ogni giorno, ma che proprio non si possono dire in italiano. Ad esempio, i numeri delle parole erano tre, singolare, plurale e duale – due per gli occhi, due per gli amanti; esisteva un modo verbale per esprimere il desiderio, l’ottativo, e non esisteva il futuro. Insomma il greco antico era un modo di vedere il mondo, un modo ancora e soprattutto oggi utile e geniale.”

  • Andrea Marcolongo, La Lingua Geniale – 9 ragioni per amare il greco

Quest’anno gli studenti del liceo classico dell’Istituto Cesare Balbo di Casale Monferrato hanno avuto la possibilità di celebrare la Giornata Mondiale della Lingua Greca, grazie alle interessanti conferenze proposte dell’Associazione Italiana della Cultura Classica che si sono svolte nei giorni 8 e 9 febbraio.

Nel giorno 8 febbraio dedicato al biennio, le quarte ginnasio hanno partecipato ad un incontro di Marinella Linardos riguardo al mito e ad un dialogo con Michele Napolitano riguardo i grecismi, le quinte hanno potuto approfondire lo sviluppo del teatro greco grazie alle parole di Ester Cerbo.                                                                                          Invece nel giorno 9 febbraio dedicato al triennio, le classi prime hanno discusso del tema dell’oiko∑ per poi continuare il percorso con Franco Montanari su Omero, mentre le classi seconde e terze hanno assistito agli interventi di Eva Cantarella sul Nomos e di Nuccio Ordine sui Classici.

Lo scopo era quello di donare un momento positivo, di speranza e di gioia a tutti gli studenti e docenti, facendo compiere un viaggio ai ragazzi, accompagnati da figure che hanno influito moltissimo nel portare alla luce nel nostro mondo contemporaneo la bellezza della cultura classica, suscitando in loro riflessioni riguardo anche tematiche attuali. Infatti è importante ricordare a grandi e piccoli che se vogliamo comprendere pienamente la cultura occidentale, dobbiamo percorrere la storia a ritroso e interpellare coloro che hanno gettato le fondamenta della nostra civiltà.

Si ringraziano per l’opportunità il delegato dell’Associazione Italiana della Cultura Classica Emanuele Lelli per l’organizzazione di queste conferenze, il Dirigente Scolastico, la coordinatrice di indirizzo Paola Delgiudice, le docenti Adriana Canepa, Chiara Miglietta, Dora Mongilardi, Laura Rosso, Liliana Poli, Simona Follese, Simonetta Garini per il fondamentale supporto e la rappresentante di istituto Alice per la collaborazione.

il LINK per il collegamento

lunedì 01°.02.2021

accesso dalle ore 14:30 

La giornata mondiale della lingua greca 2021 Quest’anno si celebra la giornata mondiale della lingua greca che sarà divisa in due momenti: l’8 febbraio dedicato al biennio e il 9 febbraio dedicato al triennio. Infatti con i docenti abbiamo pensato che sarebbe bello oltre che importante dare il nostro sostegno a questa iniziativa.

Lunedì 8 febbraio: giornata biennio Durante questa mattinata i ragazzi avranno la possibilità di partecipare ad alcune conferenze organizzate dall’Associazione Italiana della Cultura Classica. Le quarte ginnasio seguiranno una conferenza tenuta dalla docente Marinella Linardos riguardante il mito, invece i ragazzi delle quinte ginnasio seguiranno un incontro tenuto da Cinzia Tani sugli archetipi.

Martedì 9 febbraio: triennio Per quanto riguarda il triennio le classi prime parteciperanno a una conferenza di Franco Montanari su Omero, le seconde seguiranno un incontro con Canfora sulla democrazia ateniese e assieme alle classi terze con Eva Cantarella sul Nomos, infine riservata solamente alle classi terze la conferenza con Nuccio Ordine sui classici.

La conferenza verrà proiettata o vista grazie alla lim se in presenza, altrimenti in DAD l’insegnante dell’ora presenterà agli studenti l’incontro. Quando le classi non seguiranno le conferenze, svolgeranno lezione normalmente.

Verso i primi di febbraio vi faremo sapere gli orari più precisi delle varie conferenze e le modalità di accesso.

 

Visite (118)