Celebriamo il libro: 23/04

Le nuove storie da 5 minuti per il BOOKBOX

https://www.bookbox.it/category/casale-monferrato-al/

 

 

 

 

Il Laboratorio Teatrale Di – Stante#iorestoacasa, a cura di M. Paola Casorelli, per la giornata mondiale del libro propone:

alcuni frammenti della peste di Atene descritta da Tucidide;

un sunto del capitolo trentunesimo e l’umanità toccante della “Madre di Cecilia” dai Promessi Sposi del Manzoni;

per omaggiare la recente scomparsa dello scrittore cileno Luis Sepùlveda alcune frasi tratte dai suoi romanzi con un commento particolare al libro “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza” e a una sua poesia: “La più bella storia d’amore”.

Per finire una poesia della poetessa polacca, premiata con il Nobel nel 1996, Wislawa Szymborska, dal titolo: “La fine e l’inizio”, con l’auspicio che tutto finisca e si ricominci: “….con la spiga tra i denti persi a fissare le nuvole”.

leggono:

ValentinaAceto-Gaia Baracco-Letizia Desimone-Carlo Farina-Giulia Maroni-Lorenzo Montiglio-Maddalena Muzio-Melissa Pozzi-Arianna Pomasan-Edoardo Sattanino Benedetta Alarcon-Simone Fantin-Sara Gambardella-Francesco Manassero-Iolanda Piccio Maddalena Sandiano-Riccardo Trovati

 

Il 23 aprile è la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore, un evento patrocinato dall’UNESCO per promuovere la lettura e la pubblicazione dei libri. Dal 1996 questo evento viene organizzato e celebrato in molte forme nel mondo ed è stata scelta questa data perché il 23 aprile 1616 sono morti M. De Cervantes, W. Shakespeare, I. Garcilaso De la Vega. In questo tempo di distanziamento sociale la lettura sta diventando per molti una occasione stroardinaria per incontrare la Bellezza, per scoprire un po’ di più se stessi per davvero, per affermare la Vita. In occasione di questo evento il Laboratorio Teatrale DI – Stante dell’Istituto Balbo, coordinato da Maria Paola Casorelli con il supporto didattico della prof.ssa Adriana Canepa, giunto alla realizzazione del terzo video online, propone un lavoro che, prendendo spunto dalla circostanza della pandemia da Covid – 19, comprende alcuni frammenti della peste di Atene descritta da Tucidide, un sunto del capitolo trentunesimo con l’umanità toccante della “Madre di Cecilia” dai Promessi Sposi dl Manzoni. Inoltre per omaggiare la recente scomparsa del poeta cileno Luis Sepulveda alcune frasi tratte dai suoi romanzi , con un commento particolare al libro ” Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza”, oltre che una sua poesia, “La più bella storia d’amore”. In conclusione una poesia della poetessa polacca, premiata con il Nobel ne l1996 , Wislawa Szymborska, “La fine e l’inizio” , con l’auspicio che tutto finisca e si possa ricominciare:”….con la spiga tra i denti persi a fissare le nuvole”.

Visite (491)