Exhibit Plastiche

http://www.casalenews.it/attualita/plastiche-inaugurato-lexhibit-multimediale-al-balbo-39253.html

 

PLASTICHE

exhibit interattivo e multimediale itinerante

un viaggio avventuroso, per mare e per terra, alla scoperta dell’utilizzo sostenibile di un gruppo di materiali che ha cambiato la nostra vita: le PLASTICHE

INAUGURAZIONE – Giovedì, 13 febbraio 2020, alle ore 10,30

Aula Magna dell’Istituto Balbo, via Galeotto del Carretto, 1

Casale Monferrato (AL)

PLASTICA/PLASTICHE è il racconto di un viaggio, un’avventura per mare e per terra, fatta di scoperta, obiettivi e sfide per raggiungerli. Ognuna delle 12 tappe del viaggio propone un gioco e restituisce info-grafiche animate sui tanti aspetti dell’inquinamento da plastiche, nella forma del Diario di Bordo. Il quaderno didattico, volume cartaceo di 68 pagine, distribuito agli insegnanti in visita, permette, in 24 schede, il loro approfondimento.

Il viaggio avviene attraverso un prodotto multimediale, fruibile attraverso uno schermo tattile e una grande plancia di gioco interattiva, in cartone, dove una zattera di legno modellata con il laser è lanciata all’inseguimento dei colpevoli di tutta questa plastica dispersa nell’ambiente.

L’exhibit, animato dagli studenti delle scuole superiori, nel corso dell’anno sarà in tour nelle scuole di Casale M.to e sarà presente a eventi ambientali e fieristici regionali e nazionali. Il progetto adotta la metodologia utilizzata, fin dal 2014, nell’Aula permanente AMIANTO/ASBESTO – il coraggio di conoscere/il bisogno di andare oltre.

I contenuti dell’exhibit sono il risultato del lavoro svolto (nell’anno scolastico 2018/19) da un gruppo di insegnanti e studenti (400 ragazzi coinvolti attivamente), attraverso un percorso partecipato di confronto e di formazione. L’inaugurazione dell’exhibit a il 13 febbraio 2020, è l’inizio di una nuova fase di lavoro, finalizzata a stimolare i nuovi percorsi didattici, approfondimenti, ricerche, inchieste, a incentivare nuovi comportamenti virtuosi per l’ambiente.

PLASTICHE (progetto e exhibit) PROPONE UN METODO DIDATTICO INNOVATIVO PER AFFRONTARE I TEMI COMPLESSI AMBIENTALI A SCUOLA.

I temi complessi legati all’attualità (ma derivati dalla nostra storia recente), possono essere trattati in maniera interdisciplinare e coinvolgente, a patto di acquisire conoscenze di base attraverso approcci e linguaggi nuovi e articolati. L’exhibit propone, attraverso un approccio ludico, informazioni di base e articolati approfondimenti su un tema, particolarmente sentito dall’opinione pubblica in questi ultimi anni, a causa della sua globalità e per i suoi gravi effetti sul nostro presente e sul nostro futuro. Un tema ambientale con sfaccettature sociali, economiche, politiche, etiche…

PLASTICHE (progetto e exhibit) propone di affrontare il tema delle plastiche e dei loro inquinamenti con continuità, con efficacia, uscendo dalla logica che spesso pervade l’approccio ai temi “caldi”. Unisce la cultura umanistica e scientifica per produrre le conoscenze di base necessarie, per accedere a contenuti di approfondimento e soprattutto per tradurre le parole e le informazioni in azioni singole e collettive, che possono diventare soluzione ai problemi posti dai nostri modelli di sviluppo.

 

L’exhibit:

– propone un racconto basate su informazioni attendibili e verificabili;

– privilegia per brevità d’uso, la componente visuale e ludica, per traghettare gli utenti verso altri luoghi e tempi di approfondimento strutturato;

– utilizza gli strumenti del gioco e dello storytelling, perché anche in ambito educativo l’approccio ludico, abitudine esistenziale fondamentale, fornisce efficaci strumenti di analisi e di confronto;

– stimola gli utenti, durante la visita, con l’interattività dei giochi e delle info-grafiche (IL DIARIO DI BORDO), e prima/dopo la visita con le schede raccolte nel quaderno di accompagnamento;

– permette di individuare il ruolo attivo che ogni soggetto, anche istituzionale ed economico, deve avere;

– le azioni dei singoli individui sono necessarie ma non bastano.

 

PLASTICHE ha la funzione primaria di stimolare la curiosità, la ricerca, il confronto, l’inchiesta, diventando uno snodo imprescindibile dei percorsi didattici.
Non amando le posizioni radicali, come i preconcetti antindustriali oppure negazionisti, non propone una Soluzione con la S maiuscola, ma suggerisce un ventaglio di possibili azioni, richiamate dalle info-grafiche del DIARIO DI BORDO, percorsi da sviluppare in classe e in famiglia, sul territorio. Il viaggio in 12 tappe trasforma le nuove conoscenze in consapevolezza e, di conseguenza, in azioni, buone pratiche e di rinnovate abitudini sostenibili da applicare nella vita di tutti i giorni.

 

L’exhibit può essere fruito in maniera differente a seconda delle attitudini e dell’età. Viene utilizzato per giocare, toccare, conoscere, sperimentare per arricchire l’esperienza didattica, per avere nuova linfa per nuovi lavori, percorsi, osservazioni, scoperte, sfruttando il metodo del PRIMA DURANTE DOPO. Prima: preparare la visita degli allievi; Durante: coinvolgersi nella visita con gli animatori tutor che aiutano a identificare i nodi, ad usare la macchina della divulgazione; Dopo: trattare il tema scomponendolo, facendosi venire dei dubbi, facendo inchiesta, confronti con altre persone, gente comune, o ricorrendo anche a incontri con tecnici, personaggi, esperti.

 

Il progetto è promosso da Scuole Insieme – la Rete delle Scuole di Casale e Afeva – Associazione Familiari Vittime Amianto – con la collaborazione di Regione Piemonte – Assessorato all’Ambiente; ARPA Piemonte – Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale; Città di Casale Monferrato; Ministero dell’Istruzione e Ministero dell’Università e della Ricerca; UPO – Università del Piemonte Orientale.

 

L’apporto delle strutture istituzionali e di formazione è indispensabile per definire il metodo didattico e i contenuti e per sviluppare in modo permanente il lavoro di ricerca, di approfondimento, di inchiesta avviato dall’exhibit.

 

Ideazione e realizzazione: Ecofficina SRL

 

LA RETE SCUOLE INSIEME, nata nel 2010 dai Dirigenti Scolastici e docenti, comprende le scuole di ogni ordine e grado della Città di Casale Monferrato e del territorio del Monferrato Casalese, che si sono costituite in gruppo di lavoro stabile con obiettivi e finalità condivise.

 

I lavori realizzati nel 2018/19 dalle scuole della Rete per la preparazione dell’exhibit sono consultabili sul sito dell’Aula Amianto (www.amiantoasbesto.it).

 

Visite (198)