Scacchi nazionali !

Fase Regionale del Trofeo Scacchi Scuola 2019

 Impresa del Balbo che si qualifica per la finale nazionale dei TSS nella categoria Juniores.

Mercoledì 10 aprile, presso il Palazzetto dello Sport “Stefano Dal Lago” di Novara, si sono disputati i tornei della Fase Regionale del Trofeo Scacchi Scuola 2019. Vi hanno preso parte oltre trecento studenti suddivisi in otto tornei dalle Primarie alle Superiori.

La Juniores del Balbo con Rocco Bilello, Pietro Andreetta, Marco Passuello e Alessandro Amatelli, accompagnati dalla Prof.ssa Marina Michelerio e dall’istruttore Mauro Scagliotti, realizza l’impresa e si qualifica per la Fase Nazionale a Policoro (Matera) dal 9 al 12 maggio. Il Balbo si è classificato secondo a due punti dal Cocito di Alba del Candidato Maestro Riccardo Bisi, il più forte giocatore del torneo, staccando di due punti i terzi classificati del Convitto Umberto Primo di Torino, anch’essi con un forte prima nazionale in prima scacchiera.

Il torneo è stato particolarmente equilibrato. A conclusione dei turni del mattino il Balbo era nel gruppo di testa in compagnia di altre tre squadre, dopo aver pareggiato con il Cocito, battuto di misura l’Umberto Primo e surclassato per quattro a zero l’Artom di Asti.

Gli ultimi tre turni del pomeriggio hanno regalato emozioni a non finire e in più di un’occasione i ragazzi, con una grande prova di carattere, si sono trovati a dover ribaltare situazioni sulla scacchiera che apparivano compromesse per difendere il podio e la qualificazione. Decisiva per distaccare i concorrenti la vittoria per tre a uno contro l’ostico Bodoni di Saluzzo al quarto turno. Il pareggio contro i campioni regionali uscenti del Montalcini di Acqui ha quindi messo al sicuro la qualificazione e all’ultimo turno il sofferto pareggio con il Curie di Pinerolo ha permesso di chiudere il torneo al secondo posto e senza sconfitte.

Il gruppo di maturandi del Balbo – commenta Scagliotti, istruttore del Balbo – realizza finalmente l’obiettivo per il quale ha lavorato fin dai primi anni di corso. Lo fa nella categoria più impegnativa, la Juniores, dopo averlo mancato per un soffio due anni fa nella categoria Allievi. E’ stato un piacere seguirli in questo percorso di crescita e penso che la finale potrà dare loro ancora grandi soddisfazioni.”

Visite (81)