Viaggio di studio a Lubecca (aprile 2007)

{multithumb thumb_width=70 thumb_height=70 thumb_proportions=crop} Gita a Lubecca 2007 Cinque giorni a Lubecca (dal 23 al 27 aprile 2007), accompagnati dal nostro Preside Prof. Abbate e dalla nostra insegnante di tedesco Prof.ssa Leporati, per scoprire le meraviglie, la storia, le particolarità di uno dei più importanti centri della Lega Anseatica, oggi patrimonio dell’Unesco.

{multithumb thumb_width=100 thumb_height=100 thumb_proportions=crop max_thumbnails=0 num_cols=3}Cinque giorni a Lubecca (dal 23 al 27 aprile 2007), accompagnati dal nostro Preside Prof. Abbate e dalla nostra insegnante di tedesco Prof.ssa Leporati, per scoprire le meraviglie, la storia, le particolarità di uno dei più importanti centri della Lega Anseatica, oggi patrimonio dell’Unesco.
mt_gallery:Gita a Lubecca 2007
Non un viaggio qualsiasi, dunque, ma un momento straordinario in cui ognuno di noi ha potuto esercitare le proprie capacità linguistiche, immerso nella cultura e nella quotidianità di una città, che nonostante i suoi oltre 200.000 abitanti, offre una sensazione di grande tranquillità e quiete, favorita anche dal lento fluire delle acque del fiume Trave, in cui si specchia, imponente, Holstentor.
Poche auto e tutte ordinatamente gestite hanno reso possibili interessanti e lunghe passeggiate, attraverso le maestose vie un tempo abitate dalla ricca borghesia, i pittoreschi viottoli e gli stretti cortili interni dove vivevano invece i piccoli commercianti. Numerosi sono stati gli spunti relazionali suscitati dall’atmosfera di vivace intelligenza che si percepiva in ogni angolo della città. L’esperienza forse più importante sotto questo punto di vista è stato l’incontro con un fotografo, molto noto in Lubecca, che con grande simpatia ci ha accolti nel suo atelier, permettendoci di intervistarlo e di osservare da vicino la vita di un artista.
Molteplici sono state anche, durante i nostri itinerari attraverso le ricchezze architettoniche simbolo della città, le occasioni di incontro con la gente comune, sempre cortese ed estremamente disponibile, con cui spesso ci siamo confrontati e di cui porteremo sempre un piacevole ricordo.

Visite (28)

Pages: 1 2